Puoi tirare un sospiro di sollievo: non esistono restrizioni dietetiche associate alla dermatite atopica, fatta eccezione nel caso in cui un esame allergologico abbia dimostrato la necessità di escludere un particolare alimento.1

Alcuni alimenti contenenti allergeni sono più frequentemente associati alla DA e alle riacutizzazioni nei bambini piccoli, con una variabilità che cambia con l’età. Nei bambini più grandi, negli adolescenti e negli adulti le allergie alimentari polline-associate devono essere prese in considerazione.2

Le allergie alimentari che più accompagnano la DA sono:2

Oltre alla raccolta di informazioni cliniche sulla tua salute, il medico potrebbe richiedere alcuni test:2

  • Prick test cutanei2
  • I Patch test, si fanno anch’essi sulla pelle e hanno lo scopo di determinare quale sostanza sia responsabile della reazione allergica e utili nell’individuare le reazioni allergiche associate ad alimenti, che avvengono in tempi più lunghi2
  • Test indiretti, che implicano la ricerca di proteine nel sangue, associate alle allergie.2
  • Le allergie alimentari possono modificarsi: è possibile indagare la loro presenza dopo 1-2 anni mediante un test di provocazione orale effettuato dal medico.2

Fonti

1. Gelmetti C, et al. Revisione critica di linee guida e raccomandazioni pratiche per la gestione dei pazienti con dermatite atopica. Dermatite Atopica 2016-2017. SIDeMaST

2. Wollenberg A, et al. Consensus-based European guidelines for treatment of atopic eczema (atopic dermatitis) in adults and children: part I JEADV 2018, 32, 657–682

Prova il questionario

Scopri i nostri consigli per te rispondendo ad alcune semplici domande.

FAI IL TEST

Le informazioni relative alla salute pubblicate in questo sito sono solo a titolo educativo. Non sostituiscono in nessun caso il parere del tuo medico che è l'unico a poter fornire delle informazioni complete in merito alla tua salute. Consulta il tuo medico per tutte le questioni legate alla cura e alla salute.

MAT-IT-2000311

CHIEDI A iDA