La dermatite atopica (DA) è una dermatite cronica con fasi di riacutizzazione e altre di miglioramento spontaneo

 

Nei soggetti con DA le risposte allergiche sono la conseguenza delle alterazioni della barriera cutanea che permettono una maggior penetrazione di allergeni.

La disfunzione della barriera innesca dei segnali che, da una parte, tendono a riparare la barriera, ma dall’altra innescano l’infiammazione.

Il trattamento della DA è rivolto a diversi aspetti come:

  • iper-reattività infiammatoria della cute
  • aspetti immunologici
  • secchezza cutanea

Idratare la pelle è essenziale
nella prevenzione e terapia della DA

Emollienti

 

Gli emollienti sono per lo più emulsioni (latti e balsami), talora più consistenti (creme) o ricchi di grassi (oli, cerati, unguenti).

Uso

  • L’emolliente andrebbe applicato sull’intera superficie cutanea e l’idratazione della pelle è generalmente mantenuta da almeno due applicazioni quotidiane.
  • L’applicazione andrebbe eseguita su cute umida poco dopo un breve bagno in modo da trattenere più acqua nell’epidermide.

Conoscere gli emollienti

 

La scelta dell’emolliente va valutata in base alla fase della DA sulle aree coinvolte, alla stagione e soprattutto alla tollerabilità e gradevolezza del prodotto da parte del paziente. I rischi di sensibilizzazione da contatto sono minimi e di solito legati a profumi e conservanti.

Negli ultimi anni è stata dimostrata l’importanza dell’impiego degli emollienti nella DA, per cui questi fanno parte integrante della terapia e della prevenzione

Prevenzione

 

Prevenzione primaria:

L’applicazione metodica di emollienti nei neonati e nei lattanti a rischio sembra migliorare la funzione barriera della cute e prevenire lo sviluppo della DA.

Prevenzione secondaria:

L’utilizzo degli emollienti come parte integrante della terapia della DA è fortemente sottolineato da tutte le principali linee guida internazionali. Le nuove formulazioni si propongono non solo di ripristinare la barriera cutanea compromessa nella DA diminuendo la perdita di acqua trans-epiteliale, ma anche di contrastare eczemi grazie all’attività antiinfiammatoria e anti pruriginosa dei loro componenti. Infine i nuovi emollienti appaiono in grado di proteggere la cute dalla proliferazione dello S. aureus, ripristinando una corretta microflora batterica cutanea residente.

Bibliografia:
Gelmetti C et al. Dermatite Atopica 2016-2017. SIDeMaST.