La dermatite atopica (DA) è una condizione complessa e determinata da più fattori. Ha una prevalenza complessiva tra il 10 e il 20% in età pediatrica e tra il 2 e il 5% in età adulta

 
  • Tra i fattori determinanti la DA hanno un ruolo chiave la predisposizione genetica, fattori ambientali e fattori psicologici.

Cosa sono i programmi educativi e di counselling, e di sostegno psicologico

 

Lo scopo principale è informare in maniera più completa chi vive la DA, inclusi i genitori di bambini affetti,sulla complessità della condizione,sulle implicazioni nella vita quotidiana e sugli effetti delle terapie, aspetti che difficilmente vengono affrontati nelle visite ambulatoriali routinarie.

Perchè aderire ai programmi educativi

 
1.

Le modalità di applicazione dei farmaci topici, la cura della pelle, le implicazioni "allergologiche" sono aspetti aspetti rilevanti che possono essere meglio discusse nei programmi educativi interattivi.

2.

Nell'ultima decade, i programmi educativi per persone con DA (o altre condizioni) e genitori si sono affermati in diversi paesi europei

3.

Rappresentano anche un momento di confronto e di notevole conforto per le famiglie

4.

Programmi interdisciplinari standardizzati che coinvolgono dermatologi, pediatri e psicologi hanno dimostrato di migliorare la comprensione della DA e l'uso delle medicazioni e dei farmaci in genere, con effetti per le persone coinvolte.

5.

In molte condizioni croniche è stato dimostrato come la "presa di coscienza" della propria situazione e la possibilità di adottare strategie di "convivenza" con la DA possano avere effetti favorevoli sugli esiti a lungo termine.

6.

Oltre a migliorare l'accettazione della condizione e della sua cronicità, i programmi educativi aiutano a migliorare il programma di trattamento.

7.

E' stato suggerito che il grattamento nella DA possa divenire un'abitudine che può essere contrastata con interventi che inducano un cambiamento.

8.

Infine poiché, è stato dimostrato che lo stress psicofisico ha effetti negativi, si potrebbe trarre beneficio da tecniche di rilassamento.

Bibliografia:
Gelmetti C et al. Dermatite Atopica 2016-2017. SIDeMaST.