Capire la DA

La dermatite atopica (DA) è una dermatite infiammatoria che colpisce tra il 2 e il 5% della popolazione in età adulta. Con la DA lo strato esterno della pelle è più suscettibile alle infiammazioni e all’ingresso di allergeni. Di seguito sono riportati i sintomi, le caratteristiche e le informazioni principali sulla gestione di questa condizione.

Bibliografia:
1. Leung DY et al. J Clin Invest. 2004;113(5):651-7.
2. Gelmetti C et al. Dermatite Atopica 2016-2017. SIDeMaST.
3. Guttman-Yassky E et al. Expert Opin Biol Ther. 2013;13(4):549-61.
4. Gelmetti C et al. J Am Acad Dermatol 2016;74:491-8.

Educazione, counselling e sostegno psicologico

Lo scopo principale dei programmi di educazione, counselling e sostegno psicologico è quello di informare in maniera più complessiva chi vive la DA su aspetti che difficilmente vengono affrontati nelle visite ambulatoriali routinarie. Ci sono diversi motivi per aderire a uno di questi programmi, riguardanti non solo l’informazione, ma anche il confronto, il sostegno e l’educazione.

Bibliografia:
1. Gelmetti C et al. Dermatite Atopica 2016-2017. SIDeMaST.

 

Profilassi e igiene della cute

La dermatite atopica (DA) dipende da fattori genetici e ambientali. Tra i fattori ambientali hanno un ruolo chiave gli allergeni, inalanti, irritanti, le infezioni e l’igiene della pelle. Modificare le proprie abitudini quotidiane e migliorare l’igiene della cute può essere utile per la prevenzione della DA: ecco una serie di raccomandazioni utili.

Bibliografia:
1. Gelmetti C et al. Dermatite Atopica 2016-2017. SIDeMaST.

 

Uso degli emollienti

Negli ultimi anni è stata dimostrata l’importanza dell’impiego degli emollienti nella dermatite atopica (DA), per cui questi fanno parte integrante della terapia e della prevenzione. Vediamo come.

Bibliografia:
1. Gelmetti C et al. Dermatite Atopica 2016-2017. SIDeMaST.

 

Norme di igiene per prevenire le infezioni

Nella dermatite atopica (DA) la probabilità di infezioni è maggiore. Infatti la presenza di una barriera epidermica (strato più esterno della palle) difettosa permette l’ingresso di microbi e sostanze chimiche e irritanti nella pelle. Un’accurata e giusta igiene può aiutare a far diminuire i sintomi della DA, come rossore e prurito, ma è anche utile per prevenire infezioni alla pelle. Vediamo come.

Bibliografia:
1. Gelmetti C et al. Dermatite Atopica 2016-2017. SIDeMaST.
2. Lio P, et al. J Allergy Clin Immunol Pract. 2014;2(4):361-369.
3. Wollemberg A et al. J Eur Acad Dermatol Venereol. 2018 May;32(5):657-682.

 

Attività fisica e sport

La dermatite atopica (DA) può rendere più difficile la pratica di attività fisiche e sportive. Lo sport, praticato regolarmente, può però essere utile come strumento aggiuntivo per la prevenzione di questa condizione: se si seguono delle specifiche raccomandazioni è possibile praticarlo e condurre uno stile di vita sano e attivo. Vediamo come.

Bibliografia:
1. Lonne-Rahm SB et al. Acta Derm Venereol. 2014 Mar;94(2):185-7.
2. Silverberg I et al. J Invest Dermatol. 2016 Aug;136(8):1714–1716.
3. Kantor R, Silverberg JI. Expert Rev Clin Immunol. 2017 Jan;13(1):15-26.
4. Wollemberg A et al. J Eur Acad Dermatol Venereol. 2018 May;32(5):657-682.
5. Gelmetti C et al. Dermatite Atopica 2016-2017. SIDeMaST.

 

Dieta e alimentazione

Le informazioni relative al ruolo della dieta e dell’alimentazione nella dermatite atopica (DA) non hanno un’interpretazione diretta. La DA è spesso associata ad allergie alimentari, per questo ci sono determinati alimenti, che devono essere esclusi dalla dieta di persone con DA perché potrebbero amplificarne i sintomi.

Bibliografia:
1. Wollemberg A et al. J Eur Acad Dermatol Venereol. 2018 May;32(5):657-682.
2. Gelmetti C et al. Dermatite Atopica 2016-2017. SIDeMaST.

 

Abbigliamento, accessori e cosmetici

Ci sono diversi elementi che possono contribuire a far aumentare i sintomi tipicamente associati alla dermatite atopica (DA), provocando reazioni allergiche alla pelle; tra questi l’abbigliamento, i piercing e i gioielli che rilasciano nichel e i cosmetici. Le persone con DA dovrebbero evitare di indossare alcuni tipi di abbigliamento e di usare prodotti che possono provocare allergie.

Bibliografia:
1. Wollemberg A et al. J Eur Acad Dermatol Venereol. 2018 May;32(5):657-682.
2. Gelmetti C et al. Dermatite Atopica 2016-2017. SIDeMaST.
3. Ring J et al. J Eur Acad Dermatol Venereol. 2012 Aug;26(8):1045-60.